IL PAPAVERO

E’ una casa editrice dinamica e in continua evoluzione che pone il focus sui giovani, sul territorio, sul sociale e sulla rivalutazione di quei valori che sgretolandosi stanno portando a fondo la società.

UNA SCELTA DI VALORE

Nonostante i tempi e l’avanzare della tecnologia, investiamo sui libri cartacei e i libri diventano anche uno strumento per rallentare i ritmi frenetici e innaturali ai quali siamo sottoposti e ci aiutano in qualche modo a ritrovare noi stessi.
Il cartaceo valorizza il  rapporto epidermico che si viene a creare con il libro inteso come memoria viva e tangibile che racconterà non solo la storia narrata dallo scrittore, ma la storia personale del lettore in relazione al libro e a quel particolare momento della sua vita: sottolineature, note… un fiore riposto per caso tra le pagine ingiallite.

IL RISPETTO E LA RESPONSABILITA’

La costante attenzione nei confronti delle esigenze dei lettori è la premessa e la base della politica aziendale del Papavero. Grazie al supporto di OltrePasso seguiamo gli scrittori prima della pubblicazione con un’attenta analisi del testo dal punto di vista stilistico e dei contenuti  per verificare che rispettino i diritti umani fondamentali: libertà politiche, religiose e culturali.
Editore-Autore-Lettore cooperano per creare un mondo migliore e restituire dignità alla cultura e alla società.

UNA PROMESSA COSTANTE NEL TEMPO 

Il Papavero nasce nel 2010 da un progetto culturale di Donatella De Bartolomeis che si propone di investire su libri che ritiene qualitativamente validi.
Una scelta che risulta immediatamente vincente.
A pochi mesi dal suo debutto, in occasione del centenario della morte di Tolstoj, pubblica la versione teatrale de La sonata a Kreutzer a cura di Alvaro Piccardi.
Nel 2011 presenta il romanzo Francesco è pronto e sposerà Tina Turner di Gerardo Pepe al Premio Strega
Nel 2012 Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano conferisce una propria medaglia di rappresentanza alla rassegna “Radici  poetiche  del  linguaggio  subalterno” , concorso di poesia dialettale che il Papavero porta avanti con Rosaria Troisi, sorella di Massimo a cui il concorso è dedicato.
In quello stesso anno l’editore riceve il Premio Internazionale Sublimitas per essersi distinta nell’espletamento della sua pregevole professione e pubblica un’intervista al filosofo Aldo Masullo.
Nel 2013 porta sul mercato un’intervista al fratello di Salvo D’Acquisto.
Ritenendo inoltre che la cultura e il sociale devono necessariamente camminare di pari passo, dà il via al progetto Omero, per non vedenti, alla Camera dei Deputati,  progetto che prenderà vita con il nome di Theia e sarà supportato dei professionisti del centro Australia (ASL Avellino) ponendo il focus sui bambini ipovedenti. Theia sarà presentato nuovamente presso la Camera dei Deputati nel 2014.
Sempre nel 2014  ritorna  per la seconda volta al Premio Strega con La mi ora di vento di Gerardo Pepe, opera recensita e premiata anche dalla Scuola Holden.
Inizia in questo anno anche la collaborazione con Gianni Mauro dei Pandemonium e con Corrado Taranto figlio di Carlo e nipote di Nino.
Nel 2015, in attesa del Giubileo, dà il via al progetto editoriale-filmico Francesco esempio di vita del regista RAI Giuseppe Falagario, che sarà presentato a Trinità dei Monti nell’ambito del Cammino della Pace.
Nel 2016 pubblica Il dono di Rembrandt – la voce della gente sulla Misericordia di Rossalla Alimenti, caporedattore Rai, e Stefano Mariani, direttore di Radiogiovaiarcobaleno.
Per i più piccoli nasce il progetto Fedro dove le Favole di Fedro e i racconti de La rivolta delle pecore di Virginiano Spiniello, illustrate da Giovanni Spiniello, artista recensito Bolaffi, vengono proposte con un CD allegato con letture a cura di Roberta Ammendola (RAI Lazio) e musiche di Vincenzo Parente, già corno della filarmonica di Roma.
Nel 2016 pubblica BRUNO VENTURINI una voce che ha emozionato il mondo: la vita, i viaggi e la carriera del tenore Bruno Venturini, ambasciatore della canzone classica napoletana nel mondo, con aneddoti incredibili e sconosciuti raccontati da Gianni Mauro e introdotti dalla prefazione di Pippo Baudo. A corredo un album fotografico con più di 100 immagini inedite.
Nel 2017 Il progetto Theia viene affiancato dal progetto dislessia. Apripista il prof. Felice Corona dell’Università di Salerno.
Viene data la possibilità alle persone dislessiche di poter ricevere i libri stampati con caratteri studiati su misura per loro.

IL PAPAVERO NEL MONDO

La distribuzione dei libri è affidata a Libro Co Italia, ma l’editore per ridurre le distanze libro-lettore scende in campo giorno dopo giorno accanto ai suoi autori. E in quest’ottica promuove le pubblicazioni anche all’estero. Nel 2012 il romanzo Luce d’ambra di Maria Laura Ferrera viene presentato presso l’Università di Philadelphia con il patrocinio del Consolato Italiano e dell’American Association.
Nel 2014 l’editore viene invitato a rappresentare la cultura italiana presso Casa d’Italia a Lucerna (Svizzera) dove tornerà anche nel 2015 e nel 2016.
Nel 2016 il libro del dott. Giovanni Savignano Il caso Penicillina viene presentato presso il consolato ad Adelaide in Australia con il patrocinio del Ministero della Salute e successivamente in Inghilterra a Oxford.