ZAC E LA BUSSOLA MAGICA
inizia l’avventura

Zac è un bambino come tantissimi altri bambini. Con una mamma super impegnata, poco tempo con gli amici e molte ore con la testa nel tablet. La vera magia è nel suo grande cuore che lo spingerà a donare la sua unica e ultima monetina a uno strano clochard che per ringraziarlo gli dona una bussola magica capace di trasportarlo in un luogo segreto abitato da una strana creatura, Ted un vero topo di biblioteca che lo accompagnerà in tutte le sue avventure e gli insegnerà la magia dei libri.
In ogni episodio il topo e il bambino, cavalcando un libro-volante, visiteranno epoche diverse, luoghi sconosciuti, altre culture.
Il libro presentato a Francoforte è la start up della collana, che presto sarà divulgato anche sui social come numero zero. Un progetto ambizioso che grazie all’abile mano di Vincenzo Lauria, illustratore già conosciuto e apprezzato all’estero è destinato a entrare nei cuori dei nostri bambini

Libro euro 10,00      e-book euro 5,00

Illustrazioni a cura di Vincenzo Lauria

Nasce a Salerno il 22-02-1961. Laurea in architettura e diploma di sceneggiatura con Alessandro Sisti presso l’Accademia Disney, fonda assieme a Piccininno, De Nardo e Brindisi la rivista Trumoon, dalla quale prenderanno le mosse molti noti fumettisti italiani. Esordisce come professionista per il mensile Tiramolla (ed. Vallardi), cui seguono collaborazioni con altre testate, italiane e non, come Prezzemolo (ed. Egmont), Topo Gigio (ed. Cioè), Topolino (Disney), Icomics (Kawama), Monò (Tunuè), Nuvole D’Ardesia, per cui cura storie e disegni. Dal 2005 lavora anche per il mercato franco-belga (Akileos, Glenat-Drugstore), pubblicando diversi volumi (Maat, Pandamonia, Hot Charlotte). Nel 2013 un suo volume a fumetti è stato presentato al Comicdom di San Diego negli USA. Ha collaborato come curatore delle mascotte del Giffoni Film Festival, dell’ASL Salerno, del Comune di Salerno, della Polizia di Stato, Rotary Club e molti altri Enti sia pubblici che privati. Varie anche le collaborazioni nel campo dell’illustrazione e dell’animazione, una tra tutte con la canadese Animathon (A. Leduc e F. Boltè). Nel 2014, con il developer Antonio Scarpetta realizza l’interactive story book “Fat Shadow” per app, conquistando il terzo posto al prestigioso Annual Awards for Best Storybook App. Nel 2016 pubblica la short graphic novel “Un sorriso per Dickens” per Comicsouth edizioni; nello stesso anno realizza la mascotte Guglielmo con relativi disegni di characters per conto di un’associazione no profit sul tema dell’autismo; nel 2017 per conto del Rotary club realizza, sulla base della mascotte Guglielmo il corto animato “Senza corazze”, sempre su tema dell’autismo. All’attività di illustratore alterna quella di insegnante di illustrazione presso la scuola Comicsars di Salerno.