ORME DELLA LIBERTA’
collana diretta da Pier Ernesto Irmici

Filippo Turati
I CIMITERI DEI VIVI

“Le carceri italiane sono la maggior vergogna del nostro Paese. […] E non è scritto in alcun libro del destino che le nostre carceri, i nostri riformatori debbano esser dei luoghi di tortura e dei semenzai di criminalità.”
Filippo Turati
Il discorso di Filippo Turati, pronunciato nel 1904 alla Camera dei Deputati, significativamente intitolato I cimiteri dei vivi, racchiude parole di dura e vibrante denuncia sulle condizioni del sistema carcerario italiano dell’epoca che, come scrisse Piero Calamandrei, “nascono dall’indignazione di cogliere lo Stato e la società in un delitto di lesa umanità”. La lettura di questo importante discorso, punto di riferimento per la definizione dell’art. 27 della Costituzione della Repubblica Italiana, induce a confrontare la realtà attuale con quella di oltre un secolo fa e il giudizio severo sul sistema carcerario del passato si riverbera su quello presente, dove le condizioni delle persone private della libertà personale permangono, sostanzialmente, quelle descritte da Filippo Turati oltre un secolo fa.
Prefazione di Stefania Craxi
Introduzione di Giuseppe Gargani
Postfazione di Giuseppe Cricenti

Anno edizione: 2021
Euro 14,00