SULLE ORME DELLE CULTURE

COLLANA  DIRETTA DA

Emmanuel Betta

A CURA DI

Ass.ne culturale L’Antro di Chirone

COMITATO SCIENTIFICO

Sapienza Università di Roma
dipartimento Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo

 Matteo Aria – Emmanuel Betta – Sergio Botta – Alfonso Marini – Elena Papadia – Rita Tolomeo

COMITATO EDITORIALE

Anna Giulia Macchiarelli

Dario Bettati

Antonio Severino

Titolo: ASCOLTARE UN OSSO UMANO
L’omichicahuaztli, dalla Mesoamerica preispanica alla vetrina di un museo

Autore: VALERIA BELLOMIA

Roma, Museo delle Civiltà, sala delle «Americhe». Due ossa umane lavorate nella teca dedicata al sacrificio umano. Gli aztechi li chiamavano omichicahuaztli. Ma che cosa sono davvero questi due oggetti? Come vennero realizzati e usati? Che storia hanno da raccontare? Ascoltare oggi il suono dell’omichicahuaztli significa ascoltare un suono antico, che proviene da un orizzonte culturale lontano e quasi inafferrabile.

Anno edizione: Agosto 2020

Isbn 978-88-3294-020-6

Euro 20,00

Titolo: FONDAZIONI ANGIOINE. I nuovi centri urbani nella Montanea Aprutii tra XIII e XIV secolo

Autore: ANDREA CASALBONI

Abruzzo, metà del XIII secolo. La regione era divisa in due zone demograficamente molto diverse fra loro: l’area orientale e meridionale era contraddistinta da una discreta presenza cittadina, mentre il versante nord-occidentale era punteggiato da piccoli insediamenti e fortezze regie, nonché dai possedimenti di numerose consorterie nobiliari. Le città erano del tutto assenti. Il panorama cambiò profondamente con la conquista del regno di Sicilia da parte di Carlo d’Angiò, al termine della quale, infatti, furono intrapresi numerosi tentativi di creazione di città per volontà o con il consenso dei sovrani angioini, tra cui L’Aquila, Montereale, Leonessa, Cittaducale e Cittareale. Che ruolo giocò la dinastia regnante nel processo fondativo? Quali furono le ragioni dei sovrani? E quali quelle degli altri attori sociali che contribuirono all’edificazione di queste città? Quali ripercussioni ebbe la nascita dei nuovi centri urbani sulla regione di frontiera, a livello sociale, economico, religioso, politico e militare? Che elementi hanno in comune le diverse fondazioni? E in cosa, invece, differiscono, nella loro nascita e nel loro sviluppo? Ma soprattutto: perché? Esisteva un progetto unitario, o ciascun insediamento sorse indipendentemente dagli altri? In questo volume, attraverso un’analisi comparativa atta a far dialogare fonti e studi diversi tra loro, appartenenti a tradizioni storiografiche anche distanti, si cercherà di rispondere a queste domande e di spiegare come le fondazioni angioine interagirono tra loro e con i sovrani napoletani, dalla loro nascita fino alla complicata congiuntura di metà Trecento, la quale alterò permanentemente il panorama demografico, politico ed economico del Regno e dell’Europa intera.

Anno edizione: Agosto 2021

Isbn 9788832940886

Euro 30,00

Clicca qui per aggiungere il proprio testo